Uno dei miei compiti in quanto scrittore è quello di assalire le vostre emozioni e forse di aggredirvi – e per far questo uso tutti gli strumenti disponibili. Forse sarà per spaventarvi a morte, ma potrebbe anche essere per prendervi in modo più subdolo, per farvi sentire tristi. Riuscire a farvi sentire tristi è positivo. Riuscire a farvi ridere è positivo. Farvi urlare, ridere, piangere, non mi importa, ma coinvolgervi, farvi fare qualcosa di più che mettere il libro nello scaffale dicendo: "Ne ho finito un altro", senza nessuna reazione. Questa è una cosa che odio. Voglio che sappiate che io c'ero
- Stephen King

giovedì 13 luglio 2017

La nuova edizione di CARRIE da Bompiani

Cari amici lettori e collezionisti spassionati di tante, tantissime edizioni dello stesso romanzo, è uscita in tutte le librerie la nuova edizione in copertina flessibile del primo romanzo di Stephen King: CARRIE.
Pubblicata da Bompiani, la copertina si allaccia per forma e design a quelle già editate di Shining e L'ombra dello Scorpione sempre dalla stessa casa editrice che ne detiene i diritti. Come è successo per il romanzo ambientato all'Overlook Hotel la copertina della nuova edizione ha come immagine un frame estratto dal film del 1976 diretto da Brian De Palma.
Che Bompiani sia una casa editrice tra le più eleganti in circolazione non vi è dubbio, la adoro, e questa scelta è la prova della grande serietà con cui lavora. La trovo bellissima.
La qualità delle pagine e della scrittura poi viaggia su standard elevati.
Insomma, pur essendo 'economica' l'edizione non ha nulla da invidiare alle più blasonate rilegature che si trovano in circolazione.





Enrico

Nessun commento:

Posta un commento